Gran Premio di Varignana 2021 - Cablotech

Riparte dal piazzale di Cablotech la gara ciclistica di Varignana, nata nel 1952 che ha coinvolto negli anni centinaia di ciclisti e appassionati.

Il 25 settembre Cablotech ha salutato con orgoglio la partenza dei team nazionali e stranieri delle categorie Elite e Under 23.

La storia del Gran Premio

La gara affonda le sue origini nella storica “Coppa Varignana”, gara regionale che dal 1952 al 2019 è stato un importante evento per i dilettanti italiani, coinvolgendo centinaia di ciclisti e appassionati.
Nel 2020 la gara non ha avuto luogo a causa della pandemia.

Il 25 settembre si è corsa la prima edizione della nuova gara ciclistica nazionale dedicata alle categorie Elite e Under 23: Il Gran Premio di Varignana

L’edizione 2021

Quest’anno il comitato organizzativo, composto da Asd Sergio Dalfiume 1952, Biotraining Cycling Team Asd e Polisportiva Villafontana di Medicina Asd, ha voluto ripartire più motivato e determinato che mai per realizzare un evento degno di nota.

Alla manifestazione sono stati invitati team nazionali e alcuni team stranieri (inglesi, francesi e russi) coinvolgendo circa 300 persone tra atleti, direttori sportivi e tecnici.

Anche il circuito è stato rinnovato: il percorso di 137 km e 1289 mt di dislivello ha avuto inizio dal piazzale dello stabilimento di Cablotech ad Osteria Grande per poi svolgersi in uno spettacolare circuito rinnovato e panoramico sui colli tra Castel San Pietro Terme, Liano e Varignana.

La partenza del Gran Premio di Varignana dal piazzale Cablotech (Credit: Atlantide Videoservice / L’era del Ciclismo)

La manifestazione sportiva si è svolta con la partnership di Palazzo di Varignana che ha ospitato la cerimonia di premiazione; inoltre l’adozione del brand “Terre & Motori – Drive in the Heart of Italy”, progetto di promozione turistica territoriale per i 23 comuni aderenti al Con.Ami e la partecipazione della città metropolitana hanno come obiettivo quello di trasformare il Gran Premio Varignana in un evento sportivo di valenza nazionale che possa attirare ogni anno sempre più partecipanti, dando loro la possibilità di misurarsi e mettersi in luce nella speranza di poter accedere al mondo del professionismo. 

Il vincitore 

La gara è stata vinta da Riccardo Lucca della squadra General Store-Essegibi – F.lli Curia premiato dal sindaco Tinti all’interno della suggestiva cornice di Palazzo Varignana.

Il vincitore Riccardo Lucca (Credit: Cablotech Biotraining Cycling Team)

Orgoglio Cablotech

Per Cablotech, tra gli sponsor della manifestazione, il Gran Premio di Varignana che comprende anche il Trofeo Cablotech, è motivo di orgoglio. Da anni infatti la famiglia Golfieri è appassionata di ciclismo, sponsorizzando più volte negli anni squadre ciclistiche che si sono distinte anche in gare molto importanti, quale il Giro d’Italia.

Gli highlights video

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *